fatturato facebook

Quali sono i benefici generati alle pmi da Facebook in Europa? La risposta è semplice Nuovi clienti e maggiori vendite all’estero.

Quando ci troviamo di fronte a nuovi clienti che ci chiedono se sia ancora conveniente investire su Facebook, spesso ci troviamo a delineare scenari e ipotesi fatte sulle statistiche di altri clienti. Questa volta però possiamo avvalerci di studi mirati a supporto della tesi che “si vale ancora investire su Facebook“. Ma prendiamo i dati alla mano!

Innanzitutto è doveroso sottolineare che quando parliamo di Facebook parliamo anche delle sue app ( Messenger, Instagram e WhatsApp). Questo colosso nel corso del 2018 ha contribuito a generare, grazie all’utilizzo dei suoi servizi, ben 208 miliardi di euro di fatturato per le piccole medie imprese europee. A calcolarlo è una ricerca che il social network ha commissionato alla società di ricerca Copenhagen Economics, tale ricerca si è effettuata su ben 15 paesi.

Sfruttando la possibilità di far conoscere la propria produzione a un pubblico sempre più ampio di clienti è stato il mercato dell’export quello che sicuramente ha avuto la maggiore crescita, con circa 98 miliardi di euro provenienti da questo mercato, di cui 58 miliardi di euro di merci sono stati spediti all’interno dell’Ue e 40 miliardi nel resto del mondo.

Tra le aziende che hanno avuto i migliori risultati ci sono quelle i cui prodotti sono rivolti ad una clientela femminile, che nel 58% dei casi ritengono i servizi del colosso di Menlo Park fondamentali per l’avvio delle loro attività e nel 65% dei casi hanno contribuito a far crescere il loro business. Inoltre, 6 aziende su 10 hanno affermato che grazie alle app della compagnia sono riuscite ad abbassare i costi relativi al marketing, a migliorare l’assistenza clienti e ad entrare in nuovi mercati.

Ma parliamo di qualcosa che più ci interessa da vicino: Quali sono i dati italiani?

Per rispondere a questo approfondimento ci avvarremo di uno studio commissionato da Facebook a Ipsos, anche in questo caso i dati sono estremamente positivi: il 44% delle piccole e medie imprese afferma che l’uso del social network ha aiutato ad incrementare le vendite sia sul mercato interno sia su quello internazionale. Nel 55% dei casi, invece, Instagram viene usato soprattutto per entrare in contatto con nuovi clienti e migliorare la capacità competitiva.

A stupirci è però Messenger, che nel 49% dei casi è utilizzato per trovare nuovi clienti mentre il 42% delle aziende lo usa invece per incrementare la soddisfazione dei clienti, a supporto del customer care più istituzionale. Sempre per riuscire a trovare nuovi clienti, infine, il 51% delle imprese italiane di piccole e medie dimensioni dichiara di usare WhatsApp, e soprattutto il nuovi servizi come WhatsApp Business.